Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Questo e altri mondi
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Galápagos
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
Il Capolavoro misterioso ovvero sia del suo gran Contaballe e di gambe
Giovanni Choukhadarian, Vibrisse, 02.05.2005
www.vibrissebollettino.net
Perceberesce in libreria il 5 maggio, giorno della morte di Napoleone, e Leonardo Colombati l’ha annunciato con due blog più un mirabolante post dal titolo Il trentacinquesimo anno, pubblicato il 21 aprile scorso, cioè il dì dei Natali di Roma. Nulla è contingente, nella strategia: questo librone è infatti, e prima di tutto, una questione di date: mai letto un romanzo con tante indicazioni di tempo, e tanto farlòcche. Nemmeno il titolo del post è scelto a caso, così bello sentenzioso e icastico. Perceber è infatti un libro di titoli, sottotitoli, lapidi, iscrizioni. L’ultima cosa non casuale del post è la data: i Natali di Roma, che sono indicati nel calendario pubblicato dalla Tipografia Vaticana e s’immagina in pochi altri al mondo. Questo libro è infatti la Roma capoccia dei nostri tempi ipercolti e fantasiosi.
Che cosa c’è, allora, dietro questo velo di anni e citazioni / che un Dio forse s’accinge a lacerare? Uno pensa: l’ennesimo romanzo post-moderno che ricombina in inediti assemblaggi schegge di cultura ‘alta’ e cultura pop, i nuovi idioletti dell’elettronica e altri inediti segnali di un radicale mutamento della percezione (D. Daniele, Scrittori e finzioni d’America., Torino, 2000). E invece no, perché ormai non c’è romanzo, salvo 2 o 3 all’anno, che non possa non dirsi postmoderno (uno è Orchestra Tramonti di Alberto Ragni, per esempio). Perceber, di cui non è possibile, anzi è inutile e criminoso riassumere fabula e intreccio, è un fragoroso pastiche transtestuale, è il Virgile travesti di Scarron elevato al cubo, è il debutto dell’attor giovane più comico d’Italia. Un contaballe, come Colombati stesso si descrive: alla maniera, appunto, del suo gran maestro Paul Scarron, paralizzato alle gambe: e non è un caso, infine, nemmeno questo, perché Perceber inizia da una gamba.
Tutti i diritti degli articoli della rassegna stampa di sironieditore.it di proprietà dei rispettivi autori/testate/siti.
Testo riprodotto unicamente a scopo informativo.

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galápagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdì di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore è un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96