Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Le recensioni
La scheda
Leggi un estratto
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Leggi i commenti
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Questo e altri mondi
Galápagos
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
Contro il cemento e il solito tran tran
Paolo Pegoraro, Letture, 01.11.2002
Ha fatto parlare di sé, il libro di Romano, alla prima prova col romanzo: e perché ispirato ad avvenimenti reali (tutt’ora in corso), e per le differenze dalla precedente e fortunata raccolta di racconti, Mistandivò.
La storia, dunque. A due giovani fidanzati viene l’idea di aprire un piccolo stabilimento balneare vicino all’incontaminata Portoselvaggio. Ed è solo per questa coincidenza che scoprono il progetto, già depositato in Comune all’insaputa di tutti, per un enorme porto turistico sullo stesso sito. Ennesimo episodio di speculazione edilizia nel Far West salentino? L’indolenza collettiva, per una volta, viene scossa da un’armata Brancaleone di cittadini, indignati da questo prender decisioni sulla res publica senza il parere della comunità. È il Comitato per la salvaguardia di Serra Cicora, che si getta a capofitto nell’impresa: dalla sensibilizzazione cittadina, fatta di slogan e sdegno contagioso, fino al faccia a faccia tra legali, dove ciò che conta sono legittimazioni e timbri amministrativi. È un libro politico, insomma, dove non si lotta solo contro la cementificazione, ma soprattutto perché la collettività dispersa nel tran tran quotidiano, recuperi consapevolezza e coinvolgimento nella vita civile. E il Comitato diventa “porto di mare” dove gente anche marginale si trova a stare insieme, condividendo i propri slanci, scoramenti e fulgide glorie.
Inevitabili le digressioni su miti e riti indigeni. Tra Vanesi Trentacinquenni Emigrati E Rimpatriati, abusi e abusivi di ogni tempo, una cerimonia nuziale oliata a forza di mance, Romano indugia volentieri nel reportage ironico sulla terra patria. Senza il controllo ferreo di cui ha dato prova in Mistandivò, ma forse per questo con più immediatezza. Il tutto con lo stesso tono esuberante e cabarettistico, anche se decisamente ridimensionato: dove spopolavano arcaismi e allocuzioni dialettali, sono il burocratese e i luoghi comuni sui partiti, stavolta, a intercalare il sound linguistico.
Tutti i diritti degli articoli della rassegna stampa di sironieditore.it di proprietà dei rispettivi autori/testate/siti.
Testo riprodotto unicamente a scopo informativo.

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galápagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdì di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore è un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96