Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Questo e altri mondi
Galįpagos
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
Dopo il bocciolo arriva il fiore
Carla Ghisalberti, Lettura candita, 05.12.2015
narrativa per medi (dai 7 anni)
"Come ogni compleanno, mio padre mi ha preparato una torta a sorpresa. Anch'io ho voluto fargli una sorpresa: saltar fuori dalla torta. Ovviamente, prima mi ci sono dovuto infilare dentro.
Alla fine mio padre non mi ha ucciso, però mi è toccato pulire il bagno a casa e in pasticceria. Dopo, con i risparmi di una vita, ho dovuto ricomprare un'asse da stiro, una sveglia, degli occhiali nuovo per Boris e una scatola di matite per Emma."

Gli occhiali di Boris questa volta Elvis li ha rotti tirandogli addosso la sua palla al piede che la preside Jennifer gli aveva fissato alla caviglia per punizione, le matite di Emma le ha divorate per la troppa fame, la tavola da stiro l'ha usata per fare surf nella vasca. La sveglia l'ha distrutta con un pugno, che erano ancora le sette del mattino...


Questo è Elvis, ragazzino un po' vivace. Intorno a lui ruotano nel vano tentativo di ammansirlo, contenerlo, educarlo, essergli amici diversi personaggi, anch'essi piuttosto originali. Quelli che lo amano sono: Boris, il suo migliore amico, che in realtà si chiama Baris che in pakistano vuol dire pace. lui è un ragazzino mansueto che ad Elvis vuole bene. Boris sa ogni cosa. Emma, la sua compagna di banco, lo nutre a matite colorate e gli passa i compiti in classe. Il signor Lugosi, vicino di casa vecchietto con la passione per la fotografia, adora Elvis e lo sprona ad avere più fiducia in se stesso. Il signor Lugosi da giovane era un hippie.



 La mamma e il papà di Elvis, rispettivamente Irlanda e Leonida, postina e pasticciere in cura per disturbi nervosi. Sono quelli che si accorgono della sua scomparsa solo notando che il latte è finito nel frigo...


Quelli che invece non lo sopportano sono la preside Jennifer, una vera aguzzina, sadica;  il signor Pinkerton e Lagunilla, ragazzino ricco e saccente, figlio del suddetto Pinkerton.


Queste sono le avventure di Elvis, o meglio le sue disavventure. Un tentativo di fuga sugli alberi, come fece Cosimo a suo tempo; una sospensione a scuola che genera nei genitori una riflessione sul comportamento di questo figlio un po' troppo agitato; un susseguente viaggio in sidecar da un professorone strizzacervelli; la scoperta dell'iperattività e i relativi consigli per migliorare la qualità della vita di Elvis e di chi gli vive accanto e gli vuole bene.
Diamo il benvenuto a Elvis Riboldi e alla sua squadra. Un po' racconto un po' fumetto, Io, Elvis Riboldi, si preannuncia un successo tra i piccoli lettori.
Ricorda un po' per ritmo, contesto e struttura la ben nota Schiappa di Jeff Kinney. Ma nello stesso tempo, sembra di vedere in azione il suo conterraneo Manolito Gafotas di Elvira Lindo. Anche qui come lì siamo di fronte a una storia corale, costruita con efficacia, dai dialoghi incalzanti che prendono il posto di narrazioni più posate. Questo piacerà ai ragazzi.


In entrambi i casi, comunque, sia La Schiappa, sia il ragazzino di Carabanchel Alto, ovvero Manolito, sono modelli di rango e Elvis deve impegnarsi per rimanere a quell'altezza.
La sua storia di ragazzino un po' speciale è sempre un po' sopra le righe, come è giusto che sia, e con le sue improvvise irruzioni nel fumetto, la vivacità si moltiplica. Ma non potrebbe essere diversamente. Si tratta di una storia dal ritmo così veloce che si suda a stargli dietro. Una storia molto divertente, ironica, ma anche molto sottile nel saper dire cose importanti con assoluta leggerezza.


Dietro il nome insolito dell'autore si nascondono quattro firme importanti, tre penne (quelle di Jaume Copons, Daniel Cerdà e Ramon Cabrera)  e una matita (quella di Óscar Julve).
Per chi se ne innamorasse e ne diventasse immediatamente un fanatico lettore, diciamo che in Spagna, terra d'origine di Elvis, ne sono già stati pubblicati altri 10 titoli e che il primo della serie, io, Elvis Riboldi è alla terza ristampa.
Lunga vita a Elvis!

Tutti i diritti degli articoli della rassegna stampa di sironieditore.it di proprietą dei rispettivi autori/testate/siti.
Testo riprodotto unicamente a scopo informativo.

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galįpagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdģ di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore č un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96