Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Questo e altri mondi
Galįpagos
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
Cantami O DIVA...
Fiona Diwan, Elle, 17.09.2013
Hanno reinventato l'arte di scrivere biografie con storie piene di ritmo, suspense e cura del dettaglio. Da Anna Bolena al Re Sole... Ecco la nuova generazione di scrittrici che sta sbancando il mercato dei libr.

Bisogna saper guardare nel buio con insolenza, diceva la scrittrice Marguerite Yourcenar. Una verità che vale non solo per la nostra personale interiorità ma anche per i destini di certi grandi personaggi della Storia e per il buio che avvolge le loro esistenze. Vale allora la pena scrutare nelle penombre del tempo per riaccenderne la fiamma e attualizzarne il destino. Esistenze lontane, immobili nella formalina dei secoli: finché un giorno non giunge qualcuno, uno scrittore, che ci racconta la loro vita in modo così vivo e nuovo da rendere quegli illustri fantasmi qualcuno di inspiegabilmente vicino a noi, che si tratti di Enrico VIII, di Montaigne, di Anna Bolena, del Re Sole...
In principio fu Marguerite Yourcenar con le sue biografie letterarie. Oggi, i nomi sono Hilary Mantel, Sarah Bakewell, Lyndall Gordon, Chiara Ceci, Alessandra Necci e molte altre (Antonia Fraser, Evelyne Lever, Nadia Fusini, Serena Vitale, Benedetta Craveri...). Scrittrici e studiose pluripremiate, capaci di rivoluzionare l'arte di scrivere biografie con storie piene di ritmo, suspense, cura maniacale del dettaglio, affondo psicologico e una erudizione storica prodigiosa. Una generazione di storiche che oggi non sta solo sbancando il mercato ma appassionando lettori di ogni età.

(...)


«Emma - prima che la moglie di Charles Darwin - era una Wedgwood. Essere protagonisti di cambiamenti epocali era un carattere di famiglia». Con queste parole la naturalista e scrittrice Chiara Ceci, conclude la biografia dedicata a Emma Wedgwood, grande personaggio dell'epoca vittoriana, compagna e moglie del padre dell'evoluzionismo, sua consigliera scientifica, spirito anticonformista e libero, donna colta, spregiudicata e con una profonda religiosità. Attraversò l'Ottocento in modo schivo e insieme regale, amò – riamata – suo marito Charles di un amore assoluto: dieci figli e un lungo sodalizio li unirono in un'avventura intellettuale e sentimentale davvero unica. Chiara Ceci la racconta oggi con una curiosità fresca, ricostruendo non solo un'epoca di rivolgimenti sociali e tecnici straordinari – siamo in piena Rivoluzione industriale: costruzione delle ferrovie e nascita del proletariato urbano – ma anche la tenerezza di una storia d'amore totale, anima e corpo, intessuta di gioie e lutti (persero tre figli). Un legame che non vacillò mai anche quando, prima della pubblicazione de L'Origine della specie, Emma confessò al marito di temere le reazioni del mondo religioso del tempo.

Chiara Ceci traccia con una dovizia documentaria unica – costata 3 anni di ricerche e 15 mila documenti compulsati su e giù per l'Inghilterra – la vita privata di una donna eccezionale che seppe stare al passo con l'esistenza e il pensiero di un uomo altrettanto unico. «Di lei si sa pochissimo. Ho voluto capire chi era la donna amata da un uomo straordinario come Darwin. E mi sono imbattuta in una figura raffinata e coraggiosa, una donna piena di dolcezza e vivacità intellettuale», dice Chiara Ceci che lavora per la Royal Society of Chemistry di Cambridge e ha curato nel 2009 la grande mostra su Darwin a Roma, Bari e Milano.
«Non a caso, la famiglia Wedgwood (quella delle porcellane più famose d'Inghilterra), per tradizione, impartiva alle donne la stessa identica educazione data ai maschi. Emma era una fuoriclasse: parlava tre lingue, aveva girato l'Europa con il Grand Tour a soli 16 anni e, insieme a Charles, coltivava amicizie creative, da Mark Twain a John Ruskin, a Dante Gabriel Rossetti. Fu la prima a leggere gli appunti di Darwin sulla teoria dell'evoluzione e a capirne la portata dirompente. Gli appunti critici sul primo abbozzo del 1844, a margine, sono i suoi. Emma correggeva i suoi testi, riscrisse in modo chiaro interi capitoli, lo convinse o pubblicare L'Origine
della specie
», spiega l'autrice. Nel libro di Chiara Ceci, la vita e l'amore tra Emma e Charles si dipanano come un romanzo su 90 anni di epoca vittoriana.

«Ho letto i diari, le sue lettere, mai studiate, negli archivi di Cambridge. La scintilla è scattata quando ho letto il suo diario del viaggio in Italia e quando, tra le prime al mondo, è salita su un treno, l'ultimissima invenzione. Oggi, mi piacerebbe leggere – e anche scrivere – più biografie di donne scienziate. Ci sono vite fantastiche, che molte ragazze di oggi dovrebbero conoscere. Per trarne forza, esempio e consapevolezza di sé».

Tutti i diritti degli articoli della rassegna stampa di sironieditore.it di proprietą dei rispettivi autori/testate/siti.
Testo riprodotto unicamente a scopo informativo.

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galįpagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdģ di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore č un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96