Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Questo e altri mondi
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Acquista in formato ebook
Galįpagos
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
Due colonne taglio basso thriller giornalistico di Federica Sgaggio
, Corriere di Verona, 07.06.2008
 
L’ha scritto tutto d’un getto, senza la consapevolezza che potesse diventare il suo primo libro. Tre settimane e la storia era tracciata. Poi, per un anno, ha migliorato per lavorarlo fino a decidersi a inviare il manoscritto alle case editrici. Federica Sgaggio, giornalista veronese de l’Arena, ha dato alle stampe «Due colonne taglio basso», un romanzo giallo edito da Sironi (costo 16 euro), nelle librerie dal 6 maggio scorso. La storia racconta dell’omicidio di un giornalista di provincia e si sviluppa, grazie a una scrittura frizzante e scorrevole, all’interno della redazione in cui la vittima lavorava. Non mancano i colpi di scena, gli intrecci a fine di potere, gli amori innocenti ma vietati e, soprattutto, il finale a sorpresa. Da sottolineare la capacità dell’autrice di dipingere in maniera eloquente la vita di una redazione di un giornale, con gli equilibri che vi si instaurano, le sgomitate per avanzare di carriera, la gestione della notizia che non sempre è limpidissima. «In effetti – dice Sgaggio – mi hanno chiamato molti colleghi giornalisti, di tante città d’Italia, chiedendomi – dopo aver letto il mio libro – se conoscevo il loro direttore. Forse si tratta di una sindrome professionale». Una cosa balza subito agli occhi leggendo «Due colonne taglio basso»:la totale assenza di personaggi buoni, di eroi positivi. Un dato, questo, che rileva la stessa Sgaggio, affermando che la scelta è stata voluta. «Ho un fratello portatore di handicap – spiega – e la mia vita è stata segnata, sin da bambina, dal rapporto con il potere. Proprio questo mi ha spinto a intraprendere la carriera giornalistica, credevo di poter dare voce, attraverso il giornale, ai problemi generati da chi trovava difficoltà nel rapportarsi con strutture deputate a decidere che, spesso, finivano invece per mettere i bastoni tra le ruote. Ma anche sul lavoro mi sono resa conto che la strada è in salita ed è per questo che ho deciso di scrivere un libro. E credo sia normale che, mettendo a nudo gli stupidi meccanismi attraverso cui il potere arriva persino a uccidere, i protagonisti non possano essere eroi positivi. Nemmeno chi, alla fine, sembra redimersi: si tratta di cambiamenti di rotta mai privi di un preciso tornaconto». Il libro sta andando bene, anche se l’autrice non si sbilancia. «Mi dicono – spiega – che molte librerie devono riordinarlo, ma a me questo non interessa. Certo, mi auguro che molte persone dedichino un po’ del loro tempo alla lettura del mio libro, ma io sono gratificata dal fatto che qualcuno abbia deciso di pubblicare la mia prima opera. Ho aspettato questo momento per 42 anni e una volta realizzato il sogno… non ho più bisogno di rincorrerlo».
Tutti i diritti degli articoli della rassegna stampa di sironieditore.it di proprietą dei rispettivi autori/testate/siti.
Testo riprodotto unicamente a scopo informativo.

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galįpagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdģ di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore č un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96