Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Questo e altri mondi
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Galápagos
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
IL GRUPPO DEI DIECI: Lo zar non è morto
Teo Lorini, Pulp, 14.01.2006
Cosa sarebbe sucesso se Nicola II non fosse caduto sotto il fuoco bolscevico a Ekaterinburg nel 1918? E se, invecchiato e inspiegabilmente ammutolito, riapparisse al principio del ’32 su una malconcia corazzata cinese alla fonda nel porto di Tchi-wan-Tao?
Com’è noto, con i ‘se’ non si fa la storia. Ci si può costruire invece un “Grande romanzo d’avventure”, proprio come promette il sottotitolo di questo stupefacente volume. Lo Zar non è morto, è un’opera di fantapolitica composta nel 1929 da dieci autori radunati dalla fantasia sfrenata e sfrontata di Filippo Tommaso Marinetti, un esperimento di scrittura collettiva in anticipo di 70 anni sugli analoghi progetti dei nostri contemporanei Wu Ming e Babette Factory. Tale oggetto misterioso era rapidamente e quasi totalmente scomparso dalla memoria e dalla tradizione letteraria italiana fino a quando il caso ne ha fatto finire un raro esemplare nelle provvidenziali mani di Giulio Mozzi. Dall’incontro con l’entusiasta editor di Sironi, questo inossidabile Zar è risorto ancora una volta, con tutto il suo carico di rivoltellate, seduzioni, agguati e rivelazioni. La già gustosa summa di erotismo, esotismo e avventura è ulteriormente arricchita dalla spezia piccante del côté fascista: composto nel pieno dei furori del Ventennio, lo Zar non può che avere fra i protagonisti, accanto alla fatale spia britannica Oceania World (!), agenti italiani di categorica scaltrezza e maschia audacia.
L’effetto è quello di un Fascisti su Marte ad alto budget, in cui le sorprese da feuilleton si alternano a una propaganda tanto ruffiana da diventare irresistibilmente comica, che ipnotizza e trascina il lettore dalla “China” (!) al Bosforo, dal Vaticano alla Russia, fra un’imboscata e l’altra dei ferocissimi “Sovieti” (!!), fino all’ultimo, apocalittico colpo di scena su cui cala il sipario e scrosciano i meritati applausi.
Tutti i diritti degli articoli della rassegna stampa di sironieditore.it di proprietà dei rispettivi autori/testate/siti.
Testo riprodotto unicamente a scopo informativo.

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galápagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdì di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore è un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96