Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Le recensioni
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Acquista in formato ebook
Questo e altri mondi
Galápagos
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
Come un atomo sulla bilancia
Francesco Marchetti, Caffè Letterario, 22.10.2005
www.cafeletterario.it/
“Ma qual è questo volto di chiesa che i miei amici, nella loro evangelizzazione, mi richiedono? Ecco, è molto semplice: quello di una comunità che non ha nessun potere, di nessuna sorta, che non possiede né oro né argento ma che da gratuitamente quello che gratuitamente ha ricevuto: la fede, la speranza e la carità.”
Non so se questo libro possa risultare anacronistico dopo trentatré anni dalla sua prima pubblicazione. Certamente susciterà un certo sentimento di nostalgia anche in chi non ne avrebbe motivo in quanto non ancora nato all’epoca dei fatti narrati tra gli anni Sessanta e Settanta. È la storia di don Luisito Bianchi, prete che decise di entrare in fabbrica, di farsi operaio. Per la precisione turnista addetto alla lavorazione del titanio presso la Montecatini di Spinetta Marengo, in provincia di Alessandria.
Don Luisito Bianchi sceglie la fabbrica per capire sul campo i problemi del lavoro, dell’evangelizzazione dell’operaio, dell’uomo nel secolo. Il libro, che per forma assomiglia molto a un diario, apre in maniera scrupolosa al binomio Chiesa – uomo, raccontando la fatica con cui l’uomo moderno riesce a considerare la Chiesa come la sua casa. Siamo nell’era industriale, del capitalismo, del povero che sarà beato perché di esso è il regno dei cieli ma che nel suo presente si riempie gli occhi, lo stomaco e la schiena delle disuguaglianze di classe. Ho detto scrupolosa per la singolarità del punto di vista, quella di un religioso, che con esempio evangelico si mescola agli uomini. Non esita a stringere al muro la Riforma ecclesiastica, il Concilio Vaticano II, evidenziando gli errori della Casa di Pietro, il suo anacronismo. Il prete sembra essere un cane con la catena troppo corta, per cui fatica ad allontanarsi dalla sua cuccia. Ma allo stesso modo prendendosi a cuore la situazione dell’operaio, della sua alienazione, osserva con occhio clinico i limiti degli organismi sindacali, facili al compromesso e quindi sempre più vicini ai difetti di una struttura partitica. La nostalgia menzionata all’inizio è quella dello spirito di corpo che univa la classe operaia, forse è l’invidia del settore terziario che per costituzione ha conosciuto sempre posizioni intermedie, per natura solitarie.
Don Luisito Bianchi è un prete operaio “senza trattino”, perché fatica, tolto l’ago della bilancia, a trovare una stabilità per le due condizioni. E questa incertezza sulla natura del religioso nell’epoca moderna – può sposarsi? avere una famiglia? deve rinunciare ai beni materiali? – inesorabilmente continua anche oggi dopo 30 anni.
Tutti i diritti degli articoli della rassegna stampa di sironieditore.it di proprietà dei rispettivi autori/testate/siti.
Testo riprodotto unicamente a scopo informativo.

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galápagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdì di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore è un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96