Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Questo e altri mondi
Galápagos
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
Modifiche nel sistema operativo
Luca Munaron, L'Indice dei libri del mese, 01.08.2004
Nel 1977 Carl Sagan pubblicò I draghi dell'Eden: speculazioni sull'evoluzione dell'intelligenza umana, una storia del cervello umano destinata a un successo senza precedenti nel panorama della divulgzione biologica. Questo libro, di cui un autore, Dorion Sagan, è figlio di Carl, riprende il tema a distanza di un quarto di secolo, proponendo ancora le stesse domande. Cosa rende Homo Sapiens diverso da altri ominidi da cui è originato? Cosa è cambiato dall'inizio della storia dell'Homo Sapiens a oggi?
La questione centrale sta nella potenzialità del nostro cervello. Nella suggestiva metafora proposta nella prefazione all'edizione italiana, in una ipotetica "assemblea" paleolitica di 120.000 anni fa ci si divide su una questione di straordinaria importanza: stabilito che il nostro genoma è fissato e non subirà significative variazioni, come saranno gli uomini del futuro? Secondo la "destra" essi non saranno molto diversi, mentre la "sinistra" confida sulla possibilità che si sviluppino nuove e insospettabili capacità.
Quella proposta dagli autori, che si collocano nel secondo schieramento, è una sorta di visita guidata della storia evolutiva e funzionale di alcuni centri critici del nostro sistema operativo. Emerge così il ruolo fondamentale del lobo prefrontale come "direttore d'orchestra" dell'intera corteccia cerebrale: il suo sviluppo avrebbe garantito ai nostri progenitori la possibilità di essere sempre più capaci di agire secondo le immagini interne e di pianificare e valutare il proprio comportamento.
La socialità e il rapporto più stretto tra i componenti di un nucleo familiare avrebbero consentito al cervello di sviluppare nuove e inattese proprietà, fino all'utilizzo di icone e simboli, risultato complesso dell'attività concertata della corteccia prefrontale e di altre aree cerebrali. Il comportamento riflessivo avebbe quindi modificato i rapporti sociali in un feedback dagli esiti esplosivi e imprevedibili. La manipolazione dei simboli è la grande svolta nell'evoluzione dell'umanità, soprattutto in uno dei suoi aspetti più impressionanti: la produzione di un linguaggio verbale complesso.
Grande accento viene posto sul ruolo di un ambiente ricco di stimoli nella realizzazione delle potenzialità cognitive: le innovazioni di vita sociale e familiare nel corso dell'evoluzione umana hanno indubbiamente costituito un substrato fondamentale per l'ulteriore sviluppo del cervello. Queste funzioni nuove, dirette dal lobo prefrontale, sono la base del mindware cerebrale, il corrispondente del software di un computer. La storia recente del nostro cervello potrebbe essere stata simile a quella di un computer che, pur possedendo sempre lo stesso hardware, ha subito modificazioni del sistema operativo che ne hanno ampliato le potenzialità.
Emerge dal tono generale del libro, che è quello di una divulgazione di alto profilo l'antico fascino del nostro cervello, la cui storia è avvolta in un fitto mistero, squarciato solo qua e là dall'indagine scientifica: il drago, familiare e arcano, ci sorride beffardo dallo specchio
Tutti i diritti degli articoli della rassegna stampa di sironieditore.it di proprietà dei rispettivi autori/testate/siti.
Testo riprodotto unicamente a scopo informativo.

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galápagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdì di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore è un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96