Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Questo e altri mondi
Galápagos
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
Alla scoperta dell'Eden
Sara Capogrossi Colognesi, Resonline, 20.11.2003
Resonline.it
25 anni dopo il libro di Carl Sagan, vincitore del Pulitzer: dove sono arrivate le neuroscienze? E dove ci porteranno? John Skoyles e Dorion Sagan azzardano una risposta.
«Guarda in uno specchio. Che cosa vedi? Un essere umano?». Siamo così sicuri di questa risposta? E soprattutto qual è i significato più profondo di una simile affermazione? Può risponderci uno psicologo? Un sociologo? Un paleontologo? Un astrologo? Un biologo evoluzionista? Chi esattamente sa cosa siamo, da dove veniamo e dove andiamo?
Non lo sapeva Carl Sagan, che provò a dare le sue risposte ne I draghi dell'Eden (primo libro di scienza a vincere un premio Pulitzer). Non lo sa suo figlio Dorion, che oggi, insieme a John Skoyles, poliedrico ricercatore del Centre for the Philosophy of Natural and Social Science della London School of Economics, scrive «non il seguito - nessuno potrebbe farlo - piuttosto un parallelo, un tentativo di rispondere a quelle stesse domande che guidarono Carl nel suo percorso intellettuale, restando chiaro però che 25 anni ci separano». E in 25 anni ne sono successe di cose, continua Skoyles, con cui abbiamo parlato del libro - Il drago nello specchio (Sironi editore, 2003) - e più in generale del suo protagonista: l'uomo.

«Le neuroscienze e la cosmologia sono andate avanti e oggi, nel 2003 hanno più cose di cui occuparsi rispetto al 1978. Il che, per assurdo, rappresenta un problema: con così tanta informazione, ora sono in pochi a poter avere una vasta conoscenza di tutte queste aree che vanno dalla cosmologia al cervello», dice lo studioso, che con Sagan figlio ha cercato di recuperare quella visione più ampia delle cose, che oggi sembra ormai perduta. «Non quindi un libro sul cervello (solo), né sul cervello e l'evoluzione; ma un testo che, partendo dal Big Bang, attraverso l'evoluzione, parli del cervello, dell'insorgere della cultura e di ciò che accadrà nel futuro, nel nostro nuovo millennio».
Ogni individuo, dentro di sé custodisce la storia delle proprie origini. Il nostro genoma è quello dei primi uomini, ma non solo. Attraverso il nostro Dna risaliamo a un passato antico, di mammiferi, di rettili, di cellule. Arriviamo ai primi secondi di vita dell'universo, al Big Bang. Secondo le migliori stime ognuno di noi ha già 12,5 miliardi di anni.
«Quel volto riflesso nello specchio è cambiato con il trascorrere dei secoli: ma come cambierà nei secoli futuri?». Attraverso un viaggio nel tempo e nello spazio, attraverso discipline che vanno dalle neuroscienze alle scienze cognitive, dalla psicologia infantile, all'antropologia, i due autori provano a dare una risposta. Alla scoperta della storia evolutiva della nostra intelligenza arriveremo alla rivelazione che la mente ha un suo futuro, come ha avuto un passato.
Un'Età del cervello verso cui ci stiamo rapidamente dirigendo.
Tutti i diritti degli articoli della rassegna stampa di sironieditore.it di proprietà dei rispettivi autori/testate/siti.
Testo riprodotto unicamente a scopo informativo.

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galápagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdì di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore è un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96