Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Le recensioni
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Leggi i commenti
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Acquista in formato ebook
Questo e altri mondi
Galápagos
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
Protagonisti: Intervista a Silvio Bernelli
Francesco Perilli, RTL 102.5, 21.07.2003
(Perilli) Stasera voglio parlare di un romanzo, che si chiama “I ragazzi del Mucchio”, che ha alle sue spalle, e da sfondo, una storia legata alla musica, e quando c’è la musica di mezzo la mia attenzione è sempre massima, anche perché, tra l’altro, è un romanzo su una storia realmente vissuta. Vissuta da chi? Da Silvio Bernelli che l’ha scritta e soprattutto anni addietro l’ha vissuta intensamente. Ciao Silvio.

(Bernelli) Ciao, Francesco.

(Perilli) Eccoci qui, dicevo, la musica fa da sfondo un po’ a tutto quanto, no?

(Bernelli) Sì, è una musica un po’ complicata, un po’ poco radiofonica, che si chiama Hard Core Punk, una musica estrema che andava parecchio in voga negli anni ’80, in certi ambienti, e soprattutto in un certo tipo di Italia.

(Perilli) E che tu hai suonato per diverso tempo.

(Bernelli) Ho suonato il basso elettrico in due formazioni che si chiamavano Declino e Indigesti, e il libro “I ragazzi del Mucchio” racconta le loro avventure e alcune di un altro gruppo che si chiamava Negazione.

(Perilli) Allora, il tutto inizia a Torino, dicevi, anni ’80. Quindi tu avevi quindici, sedici anni al massimo…

(Bernelli) Sì, questa è una storia di grande giovinezza, nel senso che quando il libro inizia sono un ragazzino di sedici anni, e quando finisce, dopo cinque tour europei e un tour negli Stati Uniti ho ventidue anni e mezzo.

(Perilli) Ecco, e che cosa è successo in questo lasso di tempo, che cosa hai fotografato in questo libro?

(Bernelli) È successo che abbiamo passato la “Linea d’ombra” di Conrad. A qualcuno è successo facendo esperienze diverse. A me e ai miei amici, i ragazzi del Mucchio appunto, è capitato suonando in concerti molto affollati e qualche volta anche pericolosi, in tanti paesi del mondo, in quasi tutti i paesi d’Europa e anche negli Stati Uniti, come ti dicevo.

(Perilli) Penso che in questo libro ci si potranno riconoscere tante persone, che hanno avuto o hanno tuttora esperienze musicali, perché sono tanti i ragazzi del Mucchio, non trovi?

(Bernelli) I ragazzi del Mucchio sono molti e per fare un esempio, possiamo dire che dai gruppi che abbiamo citato prima, salta fuori un personaggio come Neffa, che è tutt’oggi nelle vostre hit list.

(Perilli) Però ci sono anche tanti ragazzi che vivono in quel sottobosco musicale che vivono esperienze simili magari a quelle che hai vissuto tu, per cui ci si può trovare molto di quel periodo, ma anche del periodo attuale, perché in fondo poi fare musica vent’anni fa non è tanto diverso che farla quest’oggi, che dici?

(Bernelli) Dico che questo libro qui ha un po’ una particolarità. Certa critica infatti l’ha paragonato al film “The Commitments” di Alan Parker, e quindi è un libro che parla di musica come una passione, quindi va bene per chiunque abbia una passione qualunque sia, ma soprattutto forse lo consigliamo a quei ragazzini che sono, lì a casa, e si stanno accordando la chitarra e vogliono fare un gruppo. Ecco quello che succede poi dopo, quando il gruppo si fa davvero, lo troviamo nei “ragazzi del Mucchio”

(Perilli) Silvio Bernelli, i ragazzi del Mucchio, questo è il libro di cui volevo parlarvi stasera, perché c’è tanta musica, ma c’è anche tanta voglia di vivere, mi sembra, in queste pagine, ed è edito da Sironi Editore. Silvio, in bocca al lupo, per questo tuo libro, e soprattutto buona estate.

(Bernelli) Anche a te, grazie mille, e un saluto a tutti gli ascoltatori.
Tutti i diritti degli articoli della rassegna stampa di sironieditore.it di proprietà dei rispettivi autori/testate/siti.
Testo riprodotto unicamente a scopo informativo.

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galápagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdì di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore è un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96