Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Le recensioni
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Leggi i commenti
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Acquista in formato ebook
Questo e altri mondi
Galápagos
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
Cinque domande a Silvio Bernelli
Francesca Tini Brunozzi, Emilianet.it, 07.07.2003
Emilianet.it
Da ex musicista, cosa è stato decisivo nell'idea di voler raccontare la tua storia in un romanzo? Il senso stesso dell' avventura vissuta insieme a un pugno di ragazzini testardi e talentuosi, i ragazzi del mucchio, appunto, i musicisti dei gruppi hard core punk declino, negazione e indigesti. gruppi di ventenni che hanno suonato in mezzo mondo, autoproducendosi i dischi, fronteggiando qualunque tipo di situazione, senza mai perdersi d'animo e portando in giro la propria musica e il proprio stile. una cosa del tutto originale in confronto alle vicende dei gruppi italiani, la cui esperienza di solito si ferma al primo confine.
Da pubblicitario, che cosa vuoi dire soprattutto con questa storia? Che i "prodotti" genuini non hanno data di scadenza.
Da scrittore, quando hai iniziato I Ragazzi del Mucchio hai pensato al tuo lettore ideale? Ci ho pensato tutti i giorni, perché il lettore ideale, anche se non è definito in alcun modo, è qualcuno che ha diritto a essere intrattenuto e divertito per tutta la durata del libro. ecco perché, ad esempio, "i ragazzi del mucchio" avrebbe potuto facilmente essere lungo il doppio, ma l'ho scritto in modo che si potesse leggere in un colpo solo, in una sera o un pomeriggio, come se fosse un film, qualcosa che si può raccontare subito dopo averlo finito.
Cosa ti ha dato, nel bene e nel male, l'esperienza dell'esordio in narrativa? La consapevolezza di essere riuscito a portare a termine un progetto inseguito per anni, molte sorprese, qualche persona che conosco da tempo vista sotto una luce nuova, diverse prospettive... davvero, moltissime cose.
Con I Ragazzi del Mucchio hai fatto un romanzo autobiografico: pensi di rimanere in questo genere o ti piace inventare storie? A me piace raccontare storie, che siano inventate o meno secondo me non è un fattore decisivo. quello che conta è l'approccio e lo stile con cui vengono raccontate.
Tutti i diritti degli articoli della rassegna stampa di sironieditore.it di proprietà dei rispettivi autori/testate/siti.
Testo riprodotto unicamente a scopo informativo.

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galápagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdì di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore è un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96