Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Questo e altri mondi
Galápagos
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Leggi i commenti
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
Il primo frutto
La creazione del pomodoro Flavr Savr™ e la nascita del cibo biotech
Aggiungi al carrello
 
«Ecco perchè ho deciso di scrivere questo libro.
Le parole di James Maryanski all'incontro della fda mi hanno convinta (come mi confermano amici che lavorano ancora nelle biotecnologie) che i dati della Calgene a supporto della sicurezza del pomodoro Flavr Savr™; sono tuttora molto importanti. Molti degli esperimenti che facemmo alla Calgene, ad esempio, servono ancora come base per la valutazione della sicurezza dei nuovi prodotti di altre compagnie.
La storia del Flavr Savr™ include un esempio (forse il più rilevante) dell'uso di dati sperimentali per dimostrare la sicurezza dei cibi biotech.
Spero dunque che raccontarla permetterà agli oppositori di valutare le biotecnologie agrarie grazie alla conoscenza di fatti concreti sollevando così il dibattito dall'attuale livello di slogan e frasi fatte.
Ricorderò altresì ai sostenitori che le vendite del primo prodotto alimentare geneticamente modificato al mondo, nonostante un'esplicita etichetta, furono brillanti.
»

È il 1994 quando la Calgene Inc., piccola azienda biotech californiana, immette sul mercato un pomodoro geneticamente modificato che promette miglior sapore e maggiore durata rispetto ai cugini “naturali”. Si tratta del Flavr Savr™, il primo prodotto OGM mai commercializzato. Le agenzie regolative statunitensi ne certificano la sicurezza, l’accoglienza dei consumatori è addirittura entusiastica e, tuttavia, l’archetipo dei cibi biotech scompare dagli scaffali dei supermercati nel giro di due anni. Che cosa è successo?

Belinda Martineau, una giovane biologa che ha fatto parte del team di ricerca che ha realizzato il pomodoro Flavr Savr™, racconta la vicenda che l’ha vista protagonista con equilibrio, rigore e un piacevole stile colloquiale.

Il primo frutto spiega come nasce e si sviluppa l’idea commerciale di un prodotto alimentare geneticamente modificato e quale tipo di controlli vengono effettuati al fine di giudicarlo “sicuro” per la salute umana e l’ambiente.

Ma non solo: da insider, l’autrice delinea un inedito ed efficace ritratto della ricerca privata nel campo delle biotecnologie, presentando i rischi e i benefici, anche imprenditoriali, connessi alla produzione di alimenti geneticamente modificati.
 Leggi un brano

Codice ISBN: 978-88-518-0018-5
Pagine: 250
Prezzo di copertina: € 18,00
Prezzo scontato 15%: € 15,30


Belinda Martineau ha pubblicato numerosi articoli scientifici ed è titolare di quattro brevetti per invenzioni basate sull’ingegneria genetica. Dopo la laurea in biologia alla Harvard University, ha conseguito un dottorato in genetica presso l’università californiana di Berkeley. Prima di entrare nel team del Flavr Savr™ alla Calgene Inc., nel 1988, ha fatto ricerca presso la Chicago University. Nonostante la sua formazione di biologa molecolare, la sua posizione rispetto alla questione del cibo biotech è stata definita "vigorosamente non partigiana". Vive a Davis, in California, con il marito e le due figlie.

A cura di
Elisabetta Tola è giornalista scientifica free lance e docente nel corso di laurea in Biotecnologie dell'Università di Bologna, dove vive. Laureata in scienze agrarie all'Università di Padova, ha conseguito un Ph.D. in microbiologia ambientale allo University College di Cork, in Irlanda.
Aggiungi al carrello

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galápagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdì di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore è un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96