Sei un docente di ruolo?
Su alphatest.it puoi acquistare tutti i libri del catalogo Sironi Editore
con il bonus docenti 2017/2018.
 
Vuoi registrarti oppure effettuare il tuo login? Clicca qui
Home
Il catalogo completo
Libri in arrivo
Le recensioni
indicativo presente
Questo e altri mondi
Galápagos
La scheda
Leggi gli articoli
Commenta il libro
Consiglia a un amico
Aggiungi al carrello
Acquista in formato ebook
Fuori collana
Spore
I ferri del mestiere
La scienza in tasca
Semi di zucca
Elvis Riboldi
Cerca nel sito
Mailing list
Scrivici
Area utenti
Registrati
English 
Acquistare online
F.A.Q. tecniche
Condizioni generali
Foreign rights
La formula segreta
Tartaglia, Cardano e il duello matematico che infiammň l’Italia del Rinascimento
Aggiungi al carrello
Acquista in formato ebook
 

Nel febbraio 1535, durante una sfida matematica, Niccolò Tartaglia trova una formula capace di risolvere diversi tipi di equazioni cubiche.

La sua notorietà cresce, mentre i più valenti studiosi cominciano a capire l’enorme portata del risultato raggiunto.

A Milano, c’è qualcuno che arde dal desiderio di conoscere questa formula, tenuta ancora segreta. Non si tratta di un personaggio qualunque, bensì di un intellettuale tra i più brillanti e controversi del Cinquecento: il medico, matematico, filosofo, astrologo, mago, taumaturgo, oniromante e giocatore d’azzardo Gerolamo Cardano…


Brescia, febbraio 1512. Le truppe francesi di Luigi XII invadono la città, saccheggiandola e massacrandone gli abitanti. Nel furore degli scontri, un ragazzo dodicenne è colpito da una sciabolata in pieno volto. Per le gravi lesioni subite, resterà balbuziente e sarà sempre conosciuto con il soprannome di Tartaglia.

È questo grande matematico, insieme al collega e rivale Gerolamo Cardano, il protagonista di un momento cruciale per la storia della scienza: la scoperta e la disputa intorno alla formula risolutiva per le equazioni di terzo grado, il primo vero progresso dell’algebra dopo un sonno che durava da secoli.

Nel Cinquecento, in Italia, i matematici si affrontavano in pubblici duelli, davanti a folle di spettatori, sfidandosi a risolvere problemi complessi. Dalla vittoria o dalla sconfitta dipendeva la successiva fortuna personale e scientifica dei due avversari. Secondo questa tradizione, Tartaglia e Cardano furono vividi attori – insieme a Scipione Dal Ferro, Ludovico Ferrari e ad altri comprimari – della polemica più feroce che la storia della matematica ricordi.

Fabio Toscano – nel suo maturo stile narrativo, che rende giustizia anche al fascino delle fonti dirette – ricostruisce questo episodio di acerba rivalità e di progresso scientifico: tra Brescia, Venezia, Bologna e Milano, tra successi intellettuali e povertà, giuramenti e tradimenti, astuzie e ingenuità, la storia della più grande contesa matematica dell’epoca.


Codice ISBN: 978-88-518-0124-3
Pagine: 208
Prezzo di copertina: € 18,00
Prezzo scontato 15%: € 15,30


Fabio Toscano, fisico teorico specializzato in comunicazione della scienza alla Sissa di Trieste, svolge attività di divulgazione per giornali, web e televisione.
Con Sironi ha pubblicato: Il genio e il gentiluomo (2004 e 2016), Il fisico che visse due volte (2007 e 2015; vincitore del premio Giovanni Maria Pace 2009 per il miglior libro italiano di divulgazione scientifica), L'erede di Galileo (2008), La formula segreta (2009), Per la scienza per la patria (2011). Le sue opere sono tradotte in diversi paesi.
Aggiungi al carrello
Acquista in formato ebook

Acqua fresca?
di Silvio Garattini
Galápagos
"L'idea fondamentale. Intervista a Fabio Toscano" di Carlo Silini, Corriere Ticino
"Il cervello geniale che valeva per due" di Giulia Villoresi, Il Venerdě di Repubblica
"Come funzionava la testa di Leonardo" di Giovanni Caprara, Sette, Corriere della sera

Sironi Editore č un marchio di Alpha Test srl
via Mercalli 14 - 20122 Milano
tel. 02 5845981 - fax 02 58.45.98.96